Pubblicato in: cucina

Ciocco muffin con farina d’orzo

E’ passato un mese dal giorno di Pasqua e in casa nostra i resti delle uova di cioccolato sono ancora esorbitanti!

Ho pensato quindi di esaurire un po’ di questa prelibatezza infilandola in mezzo agli ingredienti di qualche dolce e gustosa ricetta.

Vi presento quindi i miei ciocco muffin con la farina d’orzo!

tZ9aVwi
Da un punto di vista nutrizionale, l’orzo è ricco di proteine, fibre, sali minerali (calcio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, zinco e silicio) e di vitamine (A1, B1, B2, B3, E).
Tra i sali minerali prevale il fosforo, fondamentale per chi svolge un’attività intellettuale, inoltre, per le sue caratteristiche stesse, l’orzo è un cereale con proprietà antidiarroiche, emollienti, rimineralizzanti, diuretiche e rinfrescanti. L’orzo è in grado di rilassare le pareti intestinali, favorendo un buon transito.
Le fibre che contiene conferiscono infatti alla farina proprietà lassative e stimolanti. La farina di orzo agisce anche sul sistema immunitario, grazie alle proprietà antinfiammatorie del cereale. Blanda è l’attività sedativa, dovuta alla presenza di silicio. Infine, aiuta a combattere il colesterolo cattivo.
Insieme all’avena è uno dei cereali a più basso indice glicemico. Questa farina è povera di glutine ed è pertanto scarsamente panificabile, a meno che non venga mescolato con farina di frumento.
L’orzo è anche noto per la sua proprietà galattogena, cioè di stimolo alla produzione di latte materno.

lpCf7gs

 

Ingredienti per 12 muffin:

  • 2 uova
  • 100 gr zucchero semolato
  • 80 gr olio di semi
  • 100 ml latte fresco intero
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 200 gr farina 00
  • 65 gr farina d’orzo
  • 1/2 cucchiaino bicarbonato di sodio
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • q.b. zucchero a velo

Passo x Passo

  • In una terrina mescolare energicamente con una frusta le uova intere con lo zucchero
  • Unire poi l’olio, il latte e il cioccolato precedentemente sciolto
  • Dopo aver amalgamato tutti i liquidi, passare alle farine: aggiungere quindi le due farine setacciate insieme al bicarbonato e al lievito
  • Mescolare il composto affinché venga omogeneo
  • Versarlo infine negli appositi stampi da muffin rivestiti dai pirottini
  • Infornare a 180°C per circa 25-30 minuti
  • Sfornare e ricoprire di zucchero a velo

 

Y1XbxDT

 

brBwpyo

Buona colazione (o merenda) con questi deliziosi muffin!!

Annunci
Pubblicato in: gessetti

Bomboniere di Battesimo “Alexandra”

Qmsptxy

 

Una semplice bomboniera ideale per il Battesimo: la piccola Alexandra ha scelto il mix farfalle e orsetti glitterati per celebrare il proprio Battesimo avvenuto il 14 aprile 2018!

 

qaz2l4D

LCrGxb1

 

Una grande soddisfazione per me ed una grande felicità per mamma e papà che hanno potuto condividere con amici e parenti questo momento speciale.

 

qw7GsVo

vBRRoOF

ZqF0p8j

C5ufVQR

Tantissimi auguri piccola Alexandra!

TIPO AVOLA ROSA 002

Pubblicato in: gessetti, gomma crepla, home decor

Pensierini pasquali handmade

Quest’anno, come pensierino pasquale da abbinare ad un coloratissimo cestino floreale, ho realizzato queste simpatiche scatoline di cartoncino che ho riempito di ovetti di cioccolato e qualche soldino di cioccolato portafortuna.

 

pasqua6

 

Chiuse da un bel nastro colorato e poi ancora una piccola applicazione in gesso o gomma crepla, queste scatoline fanno davvero subito primavera!

 

pasqua8

pasqua5

pasqua

Semplici e veloci da realizzare… anche per questa S. Pasqua non poteva mancare qualcosa di rigorosamente handmade, sempre molto apprezzato da parenti ed amici!

Non mi resta che augurare buona Pasqua a tutti! Alla prossima creazione!

Pubblicato in: feltro e pannolenci, home decor

DIY: Quentin, un coniglietto sulla ghirlanda

Un’allegra, colorata e frizzante ghirlanda ci accompagna, insieme al tenero Quentin, verso la primavera e verso la Pasqua.

Un po’ romantica grazie alle roselline dai colori tenui che stanno sbocciando, un po’ simpatica grazie al coniglietto e alle carotine, questa ghirlanda non può che proiettarci direttamente verso una nuova stagione dal clima tiepido e dai colori vivaci grazie a fiori e piante che riprendono a vivere e mostrare i loro frutti più belli!

Il simpatico coniglietto Quentin, gustando le sue dolci carotine, vi augura quindi una serena Pasqua e una dolce primavera!

Materiale occorrente

  • Ghirlanda di polistirolo diametro 22
  • Una striscia di juta: lunghezza circa 4 mt, altezza circa 5 cm
  • Pannolenci di vari colori

DSCN9141

  • Colla a caldo
  • Occhietti di plastica
  • Corda di colore verde acido e arancione
  • Due nastri colorati (uno da mettere al centro della ghirlanda, uno per il collo del coniglietto)
  • Ovatta o altro materiale per imbottire
  • Macchina da cucire
  • Ago e filo nero
  • Due farfalle
  • Filo di ferro morbido
  • Cartamodello del coniglietto e dei sepali (fonte: Cucito Creativo n°115 – febbraio 2018)

DSCN9140

Per prima cosa incollare con la colla a caldo la striscia di juta tutta intorno alla ghirlanda di polistirolo, sovrapponendo ad ogni giro la striscia su metà del giro precedente.

dscn9139.jpg

Dopodiché ci dedichiamo al coniglietto: riportare dal cartamodello la sagoma del coniglio e quattro volte l’orecchio sul pannolenci rosa chiaro. Mettere dritto contro dritto il musetto del coniglio, cucire tutt’attorno con un punto zig zag, lasciando le aperture indicate, dopodiché risvoltare, imbottire con ovatta e chiudere con un nastrino colorato.

Ritagliare ora l’ovale del musetto dal pannolenci color carta da zucchero e ricamarci sopra con il filo nero, il nasino e la bocca. Incollare questa parte sulla testa del coniglio preparata precedentemente. Prendere i due occhietti di plastica e incollarli al di sopra del nasino.

Per le orecchie, prendere le sagome due a due posizionando rovescio contro rovescio e cucirne il bordo con un punto filza lasciando l’apertura alla base. Imbottire. Non è necessario chiudere l’apertura poiché le orecchie saranno incollate nel retro della testa del coniglio e il tutto sarà coperto dal fiocco formato da corda di juta arancione e verde acido. Per rendere ancora più simpatico il piccolo Quentin, ho piegato e incollato l’orecchio destro.

mmr6wt4

 

Ora passiamo ai fiori sottostanti: ritagliare il cartamodello dei sepali e riportarli sul pannolenci color panna (2 volte) rosa chiaro (1 volta) carta da zucchero (1 volta). Accoppiate i sepali in modo sfalsato ma facendo combaciare i due centri. Fare un piccolo  forellino nella ghirlanda e infilare il centro della prima coppia. Ripetere il forellino per la seconda coppia.

Creare una serie di roselline di vari colori, io ho usato solo colori tenui (rosa chiaro, panna, carta da zucchero e un azzurrino/viola) e incollarli uno accanto all’altro, nella parte inferiore della ghirlanda.

WIN_20180301_11_03_55_Pro

WIN_20180301_11_04_04_Pro

 

 

 

9fJts5N

Ora le carotine: sul pannolenci arancione ricavare tre triangoli di tre altezze diverse, arrotolarli unendo i due lati lunghi e incollarli. Imbottire con ovatta. Infilare nella parte rimasta aperta dei pezzi (6-7) di corda di juta verde lunghi circa 5-7 cm e chiudere la carota con la corda di juta arancione pizzicandoli in mezzo. L’effetto ciuffetto verde rimane veramente molto carino!

Per concludere le carote, fare un fiocco con le due corde colorate, come quello fatto per il piccolo coniglietto.

njzPGV2

gRhg01L

Con un nastro colorato (io ho scelto il giallo) fare un fiocco da posizionare sulla cima della ghirlanda e arricchirne il centro con un bottoncino o un fiorellino.

Infine, tagliare due fili di ferro di circa 20 cm di lunghezza da infilare in cima alla ghirlanda e incollare sulla loro cima due farfalle colorate.

KbPu0mV

Ecco completata questa allegra ghirlanda che ci farà compagnia per tutta la primavera!

dU9Jv2k

Non perdetevi, tra i prossimi post, quello riguardante i pensierini Pasquali!!!

 

 

 

 

Pubblicato in: gomma crepla

Fatina Unicorno e Indiano d’America: Creazioni Carnevale 2018

E’ con il Carnevale 2018 che nasce la strana coppia composta da Fatina Unicorno e Indiano d’America!

JIsoa6E

La dolce fatina fa continue magie con la sua super bacchetta magica…

ZeEKMGw

Il guerriero Indiano si difende con la propria ascia indistruttibile…

x2RUYIJ

l6h4F92

Che dire poi dell’inconfondibile unicorno ricco di semisfere dorate che lo rendono prezioso ed elegante?

kwZKvcb

XqTkeKR

Nascosti dietro le loro luccicanti maschere, la bella fatina e il simpatico indiano, osservano principesse, streghe, regine, uomini ragno, uomini pipistrello, alieni….

nCKD1ja

cIHLDG5

l1VpYzO

1tTu9b2

Arricchire i vestiti dei bambini con accessori handmade, quest’anno, è stato divertente e il loro coinvolgimento ed entusiasmo non ha fatto altro che aumentare la voglia di fare tanto e bene.

La soddisfazione di fare qualcosa con le proprie mani è sempre talmente grande che non è ancora finito un progetto che già nella mia mente se ne presenta un altro… e così, oltre al già tanto da fare, se ne aggiunge dell’altro… Ma chi ama creare sa di sicuro a cosa mi riferisco!

Buon Carnevale a tutti voi!

 

 

 

Pubblicato in: cucina

Martedì Grasso: frittelle di mele

FELICE MARTEDI’ GRASSO A TUTTI I LETTORI!

L’ultimo atto del Carnevale 2018 è arrivato e l’Italia si prepara a festeggiare il consueto Martedì Grasso sfilando in maschera per le vie delle città e mangiando dolci e prelibatezze tipici.

Si chiama così perché conclude una settimana di baldoria e precede la Quaresima, i quaranta giorni di astinenza e privazioni che nella tradizione cristiana predispongono alla Pasqua.

“Grasso” perché era l’ultimo giorno in cui anticamente i cristiani potevano mangiare cibi grassi prima del digiuno. E anche se i sacrifici durante la Quaresima sono sempre meno frequenti, alcune usanze sono rimaste.
Una tradizione non solo italiana, ma anche di altri Paesi cattolici come la Francia.

Nelle regioni italiane sulle tavole del Martedì Grasso oltre alle chiacchiere (qui nel torinese le chiamiamo bugìe) non possono mancare anche le frittelle di mele: erano un po’ di giorni che avevo intenzione di gustarne di deliziose, e oggi mi son decisamente tolta la voglia!

peBpFi2

Ottime da servire per merenda o dopo un pranzo, le frittelle di mele, sono buonissime anche fredde e si realizzano facilmente con pochi ingredienti: farina, latte, uova, zucchero…e naturalmente le mele!

3LiVqBy

PhAexFZ

Ingredienti per due mele (circa 14-16 frittelle)

  • mele 2
  • latte intero 200ml
  • farina 00 150gr
  • sale un pizzico
  • uova 2
  • lievito in polvere per dolci 8gr
  • olio di semi per friggere q.b.
  • zucchero semolato per cospargerle

passo x passo

  • iniziare dalla pastella: in una ciotola sbattere le uova, unire il latte, il pizzico di sale e la farina setacciata insieme al lievito in polvere per dolci
  • mescolare velocemente e bene con una frusta in modo che non si formino grumi, fino ad ottenere un composto omogeneo
  • sbucciare le mele e togliere il torsolo con il levatorsoli se ne siete in possesso, altrimenti basta un coltellino come ho fatto io
  • tagliare le mele a fette dello spessore di mezzo centimetro circa
  • versare l’olio di semi in un tegame e farlo scaldare bene
  • quando l’olio sarà ben caldo, immergere le fettine di mele nella pastella in modo che se ne ricoprano interamente, e poi tuffarle nell’olio per friggerle
  • scolare bene le frittelle con una schiumarola e appoggiarle su carta per fritti
  • infine cospargerle di zucchero semolato e gustarle calde, tiepide o fredde a seconda dei propri gusti

dXjJHvI

E con questa prelibatezza, ci si avvia ai preparativi creativi per Pasqua!

 

 

Pubblicato in: feltro e pannolenci, gessetti, home decor

Alberello di auguri in pannolenci

Altra creazione natalizia di quest’anno: un alberello verde in pannolenci, imbottito di ovatta e rifinito a punto festone, ricoperto di fiocchi di neve e angioletti di gesso.

albero5

Un messaggio di auguri per festeggiare insieme l’inverno, il Natale, la neve, l’arrivo del nuovo anno…

albero4

albero2

albero

 

Buon Natale lettori, e Felice Anno Nuovo!!

 

Pubblicato in: cucina

My orange Chiffon Cake

10 cm di torta morbidissima e sofficissima proprio come una spugna! Questa è la chiffon cake, una torta molto di voga in America, che si realizza con l’apposito stampo con i piedini (una volta sfornata va capovolta, e non va assolutamente imburrato ne infarinato) che ho acquistato proprio pochi giorni fa.

torta

torta4

Una volta sfornata e raffreddata la torta, vi ho colato sulla superficie una deliziosa glassa al cioccolato fondente e ho ricoperto il tutto con le codette colorate.

torta3

torta5

Per festeggiare un altro anno passato… ecco le bandierine di AUGURI!

torta2

 

Ecco gli ingredienti per questa sofficissima e altissima nuvola colorata (dosi per lo stampo da 25 cm)

  • farina 00: 280 gr
  • zucchero semolato (macinato): 300 gr
  • acqua fredda: 120 ml
  • uova: 6
  • olio di semi di mais: 100 ml
  • succo di 2 arance
  • scorza di 1 arancia
  • lievito per dolci: 1/2 bustina (8gr)
  • cremor tartaro: 1/2 bustina (4gr)
  • un pizzico di sale

Passo x Passo:

1- mettere in una ciotola grande la farina setacciata, il lievito per dolci, lo zucchero (passarlo prima nel mixer per renderlo fine) e un pizzico di sale

2- mescolare tutti i precedenti ingredienti e fare un buco al centro dove aggiungere: olio, acqua, succo d’arancia, tuorli e la scorza d’arancia. Lasciare riposare senza mescolare

3- nel frattempo montare gli albumi con il cremor tartaro a neve fermissima

4- riprendere la prima ciotola e mescolare bene tutti gli ingredienti con la frusta. Il composto deve diventare liscio e omogeneo, senza grumi

5- incorporare gli albumi montati lentamente, mescolando con un cucchiaio, dal basso verso l’alto

6- senza imburrare o infarinare lo stampo, versarvi dentro il composto e infornare in forno già caldo a 160°C per 50 minuti

7- una volta cotta, sfornare e capovolgere appoggiando i piedini su di un ripiano in modo che  la “cupola” della torta non tocchi (dal momento che lo stampo non è stato imburrato, la torta non si staccherà)

8- lasciare raffreddare poi staccare bordi e fondo con una spatola (il coltello righerebbe lo stampo) e metterla sul piatto da portata

9- colare sulla superficie la glassa al cioccolato fondente aiutandosi con una spatola a cospargersi uniformemente

10- decorare con codette o palline colorate

torta6

Per la glassa al cioccolato fondente:

cioccolato fondente: 360gr

burro: 80gr

latte: 1 bicchiere

colla di pesce: 2-3 gr

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e il latte. Togliere dal fuoco e aggiungere la colla di pesce precedentemente messa a mollo in un po’ di acqua fredda e poi strizzata. Colare sulla superficie della torta.

Assaggiate e… vi verrà voglia di farne altre 1000 (di gusti e colori vari!!!)

Happy Birthday Ely!

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: gessetti

Fiocchi di neve per un Natale glitterato!

Natale non è Natale se non c’è qualcosa che luccica!!!

Quest’anno, per la prima volta, ho voluto realizzare i gessetti: che soddisfazione vedere nascere da una manciata di gesso in polvere (alabastrino) mescolato ad un pochino di acqua, un angioletto, un piccolo omino di pan di zenzero o un pupazzo di neve…

… ma cosa c’è di più natalizio di un fiocco di neve tutto glitterato?!?

gessi

Blu, dorati, rossi, argentati… questi luminosi fiocchi li utilizzo come semplice regalino v(racchiusi in un sacchettino come da ultima foto), e come chiudipacco.

gessetti2

gessetti3

Variando le forme (3 presenti nello stampo di silicone) e i colori del glitter, il risultato finale, vi assicuro, è veramente originale ed elegante e sarà sicuramente molto apprezzato da chi lo riceve!

Per questi gessetti ho utilizzato stessa quantità di polvere e acqua.

gessetti

Buon Natale a tutti i lettori…

I love handmade!

by semplicemente homemade