Pubblicato in: gomma crepla

Fatina Unicorno e Indiano d’America: Creazioni Carnevale 2018

E’ con il Carnevale 2018 che nasce la strana coppia composta da Fatina Unicorno e Indiano d’America!

JIsoa6E

La dolce fatina fa continue magie con la sua super bacchetta magica…

ZeEKMGw

Il guerriero Indiano si difende con la propria ascia indistruttibile…

x2RUYIJ

l6h4F92

Che dire poi dell’inconfondibile unicorno ricco di semisfere dorate che lo rendono prezioso ed elegante?

kwZKvcb

XqTkeKR

Nascosti dietro le loro luccicanti maschere, la bella fatina e il simpatico indiano, osservano principesse, streghe, regine, uomini ragno, uomini pipistrello, alieni….

nCKD1ja

cIHLDG5

l1VpYzO

1tTu9b2

Arricchire i vestiti dei bambini con accessori handmade, quest’anno, è stato divertente e il loro coinvolgimento ed entusiasmo non ha fatto altro che aumentare la voglia di fare tanto e bene.

La soddisfazione di fare qualcosa con le proprie mani è sempre talmente grande che non è ancora finito un progetto che già nella mia mente se ne presenta un altro… e così, oltre al già tanto da fare, se ne aggiunge dell’altro… Ma chi ama creare sa di sicuro a cosa mi riferisco!

Buon Carnevale a tutti voi!

 

 

 

Annunci
Pubblicato in: cucina

Martedì Grasso: frittelle di mele

FELICE MARTEDI’ GRASSO A TUTTI I LETTORI!

L’ultimo atto del Carnevale 2018 è arrivato e l’Italia si prepara a festeggiare il consueto Martedì Grasso sfilando in maschera per le vie delle città e mangiando dolci e prelibatezze tipici.

Si chiama così perché conclude una settimana di baldoria e precede la Quaresima, i quaranta giorni di astinenza e privazioni che nella tradizione cristiana predispongono alla Pasqua.

“Grasso” perché era l’ultimo giorno in cui anticamente i cristiani potevano mangiare cibi grassi prima del digiuno. E anche se i sacrifici durante la Quaresima sono sempre meno frequenti, alcune usanze sono rimaste.
Una tradizione non solo italiana, ma anche di altri Paesi cattolici come la Francia.

Nelle regioni italiane sulle tavole del Martedì Grasso oltre alle chiacchiere (qui nel torinese le chiamiamo bugìe) non possono mancare anche le frittelle di mele: erano un po’ di giorni che avevo intenzione di gustarne di deliziose, e oggi mi son decisamente tolta la voglia!

peBpFi2

Ottime da servire per merenda o dopo un pranzo, le frittelle di mele, sono buonissime anche fredde e si realizzano facilmente con pochi ingredienti: farina, latte, uova, zucchero…e naturalmente le mele!

3LiVqBy

PhAexFZ

Ingredienti per due mele (circa 14-16 frittelle)

  • mele 2
  • latte intero 200ml
  • farina 00 150gr
  • sale un pizzico
  • uova 2
  • lievito in polvere per dolci 8gr
  • olio di semi per friggere q.b.
  • zucchero semolato per cospargerle

passo x passo

  • iniziare dalla pastella: in una ciotola sbattere le uova, unire il latte, il pizzico di sale e la farina setacciata insieme al lievito in polvere per dolci
  • mescolare velocemente e bene con una frusta in modo che non si formino grumi, fino ad ottenere un composto omogeneo
  • sbucciare le mele e togliere il torsolo con il levatorsoli se ne siete in possesso, altrimenti basta un coltellino come ho fatto io
  • tagliare le mele a fette dello spessore di mezzo centimetro circa
  • versare l’olio di semi in un tegame e farlo scaldare bene
  • quando l’olio sarà ben caldo, immergere le fettine di mele nella pastella in modo che se ne ricoprano interamente, e poi tuffarle nell’olio per friggerle
  • scolare bene le frittelle con una schiumarola e appoggiarle su carta per fritti
  • infine cospargerle di zucchero semolato e gustarle calde, tiepide o fredde a seconda dei propri gusti

dXjJHvI

E con questa prelibatezza, ci si avvia ai preparativi creativi per Pasqua!