Pubblicato in: cucina

Ciabatta homemade

…Un pezzetto di lievito madre è ciò che mi è stato regalato da Alessandra, ormai più di un anno fa. Un bene a dir poco prezioso, sia per il fatto che è condiviso con una persona speciale e che quindi stringe ancora più forte il legame che c’è tra di noi e che, sinceramente, penso non si dissolverà mai! e sia per il fatto che, al giorno d’oggi, penso non sia proprio da tutti avere, mantenere e usare questo elemento diventato oramai indispensabile nella mia cucina.

Io lo chiamo addirittura “il mio terzo figlioletto” proprio perchè è da seguire e mantenere vivo, con periodici rinfreschi.

Così ho deciso di cimentarmi nei lievitati e questa è stata la mia prima produzione di pane, una ciabatta croccantissima!

ZTXJR5L

La ciabatta è un tipo di pane italiano di origine veneta. Le radici del pane ciabatta si possono rintracciare ad Adria, in provincia di Rovigo, dove Arnaldo Cavallari, ex rallista e figlio di mugnai, mise a punto il procedimento del pane e lo registrò nel 1982 come marchio commerciale, con il nome di Ciabatta Italia. La tipica forma piatta e allungata ricorda proprio una ciabatta, da qui il suo nome. L’impasto è caratterizzato da un’alta percentuale di acqua sul peso della farina e tempi lunghi di lievitazione.

exn1Bdo

B22v3se

Ingredienti

farina “00” 240gr

farina Manitoba 60gr

farina Buratto 80gr

lievito madre rinfrescato 235gr

acqua tiepida 280ml

sale 7gr

PASSO X PASSO

– Direttamente nella ciotola del robot, sciogliere il lievito naturale nell’acqua tiepida (tenerne un pochino da parte per scioglierci dentro il sale)

– Aggiungete 3/4 delle farine e impastare 

– Aggiungere il sale sciolto in un po’ di acqua

– Aggiungere la farina rimanente e continuare a impastare finchè non sarà completamente assorbita

– A questo punto l’impasto risulterà molle e appiccicoso, coprire e lasciare lievitare 12 ore. I tempi di lievitazione dipendono dalla temperatura e dalla qualità del lievito, comunque la pasta dovrebbe triplicare di volume

– Inumidire il tavolo di lavoro e disporci sopra due striscie di pellicola trasparente in modo che aderiscano bene al tavolo

– Cospargere la pellicola di farina e rovesciare sopra l’impasto

– Dare alla pasta la forma di ciabatta senza spiegazzarla troppo o prende troppa forza

– Ungere una teglia oppure usare la carta forno cosparsa di polenta

– Sollevare la pellicola trasparente e rovesciare la ciabatta sulla  teglie in modo che la parte farinosa sia rivolta verso l’alto

– Coprite e lasciate lievitare per 60 minuti

– Preriscaldare il forno a circa 200°C e inserirvi un pentolino colmo d’acqua per tenere un alto grado di umidità

– Cuocere la ciabatta per 30-35 minuti o fino a quando non assume un colore dorato

Non resta che assaggiarla, magari appena tiepida con un buon affettato!!

Buona degustazione!

Annunci

Autore:

Mi districo tra l'essere mamma di due piccoli marmocchi di 20 e 6 mesi, l'essere moglie e infermiera. Ho detto tutto: la mia giornata è già piena così ... Ma c'è un "ma" che è quello che mi ha portato ad aprire questo blog per condividere la passione per il cucito, il punto croce, la cucina.. Per l'homemade in generale: per la bellezza nel dire "ci sono riuscita!" o "questo l'ho fatto io"! Allora coltiviamo le nostre passioni, condividiamo gli hobbies e accorciamo le distanze tra di noi che, alla fine, siamo semplicemente simili!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...