Tartiflette made in Piedmont

Forse non tutti conoscono la Tartiflette… è un piatto tipico dell’Alta Savoia che viene preparato anche in Val d’Aosta e nella zona del Monte Bianco. Inventata negli anni ottanta nelle Alpi francesi, la Tartiflette è nata per promuovere il formaggio reblochon, uno degli ingredienti principali di cui è costituita, tipico savoiardo,  AOC (Appellation d’Origine Contrôlée), dal 1958 preparato con latte crudo vaccino.

In questa verisone italianizzata, o meglio, “piemontesizzata”, ho voluto sostituire questo formaggio, dal sapore e profumo inconfondibili (che non tutti  gradiscono!!), con la toma piemontese D.O.P. e devo dire che il risultato è pressoché eccellente!

gdz4qBD

 

d3KvcEq

….e quando tutti gli ingredienti iniziano a dorare in forno….che profumo si diffonde in tutta la casa!!!

GZQvFxD

 

9l8qZgP

Ingredienti (per 3/4 persone)

toma piemontese D.O.P. 180gr

guanciale stagionato 120gr (3 fette alte 1/2cm ciascuna)

patate 800gr

cipolla 200gr (una grossa)

olio e.v.o. 2cucchiai

pepe  nero 1pizzico

PASSO X PASSO

– Lessare le patate in acqua salata. Attenzione a non farle cuocere troppo: non devono disfarsi nel momento in cui si andranno a tagliare successivamente

– Mondare, affettare finemente a rondelle la cipolla e metterla a cuocere con l’olio in una pentola antiaderente

– Nel frattempo tagliare a listarelle le fettine di guanciale

– Quando la cipolla inizierà ad appassire, aggiungere il guanciale e lasciare cuocere tutto insieme per qualche minuto. Se tende a bruciare si può sfumare qu aggiungendo qualche cucchiaio di acqua o vino bianco

– Quando le patate sono cotte, sbucciarle e lasciarle raffreddare. Una volta fredde tagliarle a rondelle di circa mezzo centimetro ciascuna facendo attenzione a non romperle

– In una pirofila da forno unire le patate, la cipolla, il guanciale e mescolare delicatamente

– Tagliare a striscioline la toma piemontese e disporle in modo omogeneo sopra al composto

– Passare in forno statico preriscaldato per 20minuti circa a 180°C finchè la superficie non è ben dorata e croccante, dopodichè sfornare e… gustare!

Buon appetito!

Annunci

One thought on “Tartiflette made in Piedmont

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...